La pratica forense

Il nostro studio sta ricercando un giovane neolaureato o neolaureata da inserire nel mondo della professione. Crediamo nella formazione e preparazione di nuovi avvocati ed investiamo tempo e consigli affinché ciò si concretizzi al meglio.

La partecipazione giornaliera alle udienze del dominus e lo studio costante dei fascicoli, oltre alle consuete attività da svolgere all'interno del Tribunale consentono di rendere proficuo il rapporto di collaborazione tra il praticante e lo studio. E' necessaria la massima preparazione -sia nel diritto che nella procedura penale- oltre ad una forte motivazione, affinché la pratica forense sia fonte di utilità in vista dell'esame da avvocato.

Selezioniamo solo i CV che rispettano alcuni criteri rigorosi:

- voto di laurea pari o superiore a 108/110 conseguito nel corso dell'ultimo anno accademico;

- disponibilità a dedicare alla pratica l'intera giornata lavorativa;

- residenza nel circondario di Torino.

Tesi

Il nostro studio offre un servizio di tutoraggio ad un ristretto numero di studenti di giurisprudenza per la redazione di tesi universitarie. Gli argomenti che intendiamo approfondire riguardano: 1) i reati contro il patrimonio, con particolare riferimento al reato di usura ex art. 644 c.p. con riflessioni -in particolare- sul tema dell' usura "bancaria"; 2) I reati colposi, tra cui particolare attenzione al tema delle malattie professionali (dovute alla esposizione ad amianto, in particolare) ed il concorso di cause indipendenti ex art. 113 c.p.

I titoli delle singole tesi dovranno, in ogni caso, essere proposti al professore di riferimento all'interno dell'università degli Studi per approvazione.